Chi Sono

Chi sono?

Bella domanda…. sono Barbara (Barby, Barbyra per la mia migliore amica)…nasco a Firenze il 1° settembre 1973 da madre Siciliana di nascita ANTONIETTA (a 18 mesi è stata portata a Firenze dai miei nonni) e da padre maremmano ROBERTO ….sono nata settimina, cioè sono nata dopo 7 mesi di gestazione e pesavo 1,700Kg , ero minuscola e bruttina a dire di mia mamma….sono stata allattata da una zia paterna perchè mia madre non aveva latte e avevo dei problemi con i latti artificiali, così ho avuto una mamma di latte, mia zia Patrizia, che nel frattempo stava allattando mia cugina Alessandra. Ho un fratello David nato il 3 Giugno del 1976 anche lui nato dopo 8 mesi di gestazione….lui però a dire dei miei è sempre stato bello!!! Crescendo però mi son rifatta…ero una bella bambina castana un po’ magrolina al tempo….all’asilo non volevo andare…ricordo solo che non mi piaceva mangiare lì e volevo stare con la mia mamma…..poi è arrivata la scuola elementare…io frequentavo la vecchia “Aldo Moro” a Firenze in zona Novoli…a scuola mi piaceva andare ma non riuscivo molto bene e così le mie pagelle erano sempre “sufficienti” ….dicevano di me che avevo sempre “la testa tra le nuvole” …. la maestra Gina (che ricordo ancora molto bene) mi metteva al primo banco in modo che potessi seguire bene…ma a me piaceva tanto disegnare….ricordo un riassunto su un testo “la cicala e la formica” il riassunto non era venuto molto bene ma feci un disegno che lasciai tutti a bocca aperta!!! io ero soddisfatta solo di quello….poi le medie….non ricordo molto bene quei tre anni…solo che disegnavo tanto nel mio diario….studiavo, ma facevo tanta fatica a seguire la lezione…mentre mio fratello usciva subito…non so se studiasse, ma comunque usciva…io m’incaponivo.. volevo finire i compiti che per erano veramente molto faticosi…studiavo “alla mia maniera” prendevo le consegne che non avevo capito a scuola…rileggevo con fatica tutto e poi mi facevo delle scalette con delle parole chiave per poter rispondere alle domande…..ci mettevo ore….dopo quanche tempo mi ero resa conto che anche se cercavo di dare il meglio il risultato non cambiava… io ero sempre “sufficiente” …fatica o no!!! Così cominciai ad uscire un po’ di più….ero molto chiusa in me stessa, non mi sentivo sicura di me e spesso mi veniva anche detto….che non avevo carattere, che la mia vocina insicura non mi avrebbe portato da nessuna parte….ma io sapevo tutto!!! le cose che venivano insegnate, le cose che venivano dette …sapevo tutto…e quando non sapevo approfondivo….a quel tempo non c’era internet….ma m’informavo…. Finite le Medie …la scelta della scuola superiore….io ero sicura!! Mamma voglio fare l’Istituto d’arte o il Liceo Artistico!!! NO!! mia madre disse che era meglio per me ragioneria…a quegl’anni tutti andavano a ragioneria….ma a me non piaceva….ma la mia vocina non si sentiva e così su quel modulo scrissi “RAGIONERIA” però le dissi che avrei scelto io il ramo…”PROGRAMMATORI”….e così è stato….entrai in quella scuola adolescente, timida, igenua…..è stata per me una scuola molto dura….numeri, ragionamenti matematici….mamma mia!!! il primo anno ce la feci….sempre sufficiente “6” il secondo anno m’innamorai di un bel ragazzino che poi adesso è mio marito e così la mia testa che era sempre tra le nuvole volò un pò più in alto…e bocciai!!! quella bocciatura però fece in modo che io l’anno successivo facessi meno fatica…poi ero più grande di tutti e così non ero proprio la più sfigata!!! ero “ganza”…..entrai nel triennio dei programmatori allora mi piaceva molto di più…ma al 3° anno la prof di matematica a metà del primo quadrimestre mi disse che qualunque cosa avessi fatto…sai stata bocciata!!! lo disse a me e al compagno accanto a me!!! così non stimolata….mi ritirai….il mio compagno continuò e andò in quarta io …ripetei la terza….sempre più grande sempre più ganza…feci 3, 4, e 5 tranquillamente con tutte le mie difficoltà..imparai da sola un metodo di studio tutto mio e mi diplomai…..all’esame orale ero sicura di me…dopo una attimo di vuoto totale, cominciai a parlare a ruota libera….e alla fine del colloquio una prof che avevo avuto per ben 4 anni mi disse stupita…”Paradisi, non pensavo che lei fosse così sicura di se e così preparata, forse l’abbiamo giudicata male”….prrrrr avrei voluto farle una pernacchia…ma tranquilla me ne andai ed uscii da quella scuola sfinita con il mio umile 36……”sufficiente”…..non ne avevo dubbi…tanta fatica…..da 6!! entrai subito a lavorare come ragioniera….wow ero bravissima…il mio principale era contento di me…anche quando  me ne andai e trovai un nuovo lavoro subito un po’ lontano ma senpre ragioniera!!! wow anche lui era pienamente soddisfatto di me ….poi aspettai il mio primo bambino Niccolò, avevo 26 anni….e lui mi fece problemi e me ne andai….subito dopo il parto dopo pochi mesi rientrai a lavorare in un nuovo ufficio…ero addetta al personale…non avevo mai fatto quel lavoro…ma appresi subito …mi stupivo come praticando riuscivo subito a capire tutto e davo il meglio di me ….sono rimasta altri tre anni con loro poi nacque Aurora la mia seconda figlia e anche loro mi fecero dei problemi…così andai a lavorare con mio fratello nel suo negozio di computer appena aperto!! ero brava anche lì…..cavolo tutte le difficoltà scolastiche sparire sul mondo del lavoro!!! non capivo ma andavo avanti….

Il mio primo figlio Niccolò mentre io lavoravo lo lasciavo a mia nonna Viviana …che mi ha aiutato tantissimo…era una ex maestra di scuola materna prorio nel paese in cui io e mio marito avevamo deciso di andare a vivere …. era straordinaria…è stata con me meravigliosa….una “seconda” mamma….quando avevo qualsiasi problema è da lei che mi rifugiavo…mi manca molto…è morta nel 2009 ma è con me qui sul mio cuore ovunque io vada….comunque lei e mio nonno un altro angelo…. mi tenevano Niccolò…che  ha frequentato l’asilo a San Donnino…Niccolò non parlava bene da piccolo….pensavo inizialmente che fosse stato il ciuccio….la poi lo ha buttato lui verso i 2 anni e mezzo ma comunque non parlava bene…aveva delle sue parole speciali e anche se cercavamo d’insegnargli le giuste parole..lui utilizzava le sue così a tre anni sotto consiglio iniziale della maestra lo abbiamo portato a logopedia….era molto restio….poi fece psicomotricità….migliorava lentamente…mooolto lentamente….entrò alle elementari e lì cominciò un calvario…..Niccolò aveva problemi con i dettati, non parlava bene…non ascoltava…..non s’impegnava…..a quel punto cominciò un vero e proprio malessere….le maestre sottolineavano i suoi errori con enormi “INSUFFICIENTE” scritti in rosso già dalla prima elementare e così lui cominciò a strappare quaderni e poi tagliuzzare libri…..noi nel frattempo passavano al portarlo dal neuropsichiatra fino allo psicologo per poter capire cosa avesse e perchè si comportava così….fino ad una sua fatidica frase ” mamma perchè mi hai fatto così stupido, me lo dicono tutti, io voglio morire, voglio buttarmi giù” aveva 8 anni!!! Io ero scovolta distrutta impaurita….non riuscivo a lascialo solo a giocare nella sua stanza….sono stati anni terribili..ogni anni all’inizio della scuola mi ripeteva ” ti giuro mamma farò il bravo” ma appena cominciavano i compiti e il resto tutto ricominciava….nel frattempo Niccolò aveva problemi con la destra e la sinistra, non sapeva allacciarsi le scarpe , in bicicletta ha imparato a 8 anni e non capivo!!!! Fu meglio in quarta e in quinta …dopo lo psicologo…dove non era più lui..era arreso…accettava arreso le “regole” …..ma non riusciva comunque a scuola ma a casa gli spiegavo le cose io, gliele leggevo…gli facevo degli schemi io perchè per me era l’unica maniera per spiegargli le cose non sapevo come fare io…facevo fatica…allora con disegni, schemi che servivano a me per capire li usavo con lui per imparare…e imparava…solo così…a scuola niente non riusciva…..finita la quinta elementare…si va im prima media!!! io preoccupata sono andata a parlare con il dolore nel cuore con i professori della situazione di mio figlio…(intanto mia figlia entrava in prima elementare….) così la coordinatrice di classe la professoressa d’italiano a visionato mio figlio per un mesetto e poi in un nuovo colloquio mi ha consigliato di fare una visita per sospetto “DSA”…. “DSA”??? che cosa era DSA?? non sapevo di cosa stava parlando!!! andai a casa, mi collegai ad internet e mi si aprì un mondo nuovo, sconosciuto!!!! Disturbi Specifici dell’Apprendimento…..cosa significavano….da dove si potevano vedere i primi segnali…..cavolo!! quei bambini descritti con quei disturbi…….era Niccolò!! difficoltà identiche….Niccolò scriveva malissimo…faceva fatica a scrivere…faceva errori ortografici che doveva già aver assimilato…anche perchè ogni anno, ogni mese ripassavamo anche a casa e durante le vacanze estive..ma lui non immagazzinava….cavolo!!! avevo capito, forse…. così telefonai alla neuropsichiatra che lo aveva seguito per ben 8 lunghissimi anni….e mi risposte che ad ottobre 2010…( era novembre 2010) , dopo ben 8 anni, la pratica di Niccolò era stata chiusa e quindi dovevo ricominciare da capo richiedere l’appuntamento al Cup…chiamai il cup l’appuntamento era tra un anno!!! NO non potevo aspettare!!! cercai su Internet e trovai un numero della presidente dell’AID di Prato…Manuela…chiamai lei….trovai una voce accogliente e le raccontai tutta la mia storia….e mi disse che era la storia di tutte le mamme come lei che avevano passato tutte più o meno il mio percorso, le mie sofferenze, le nostre sofferenze…..mi sentii capita….mi dette il numero per poter fare la diagnosi intramenia…..così feci e il 16 novembre 2010 avevo la diagnosi….Niccolò era DSA….necessitava di strumenti compensativi e dispensativi….bla bla bla….un mondo tutto da esplorare……Avviai un Video trovato su YouTube di Manuela G. in cui spegava che non erano stupidi….Niccolò pian piano si è avvicinato a me mentre guardava da dietro quel filmato…..ha appoggiato il suo braccio sulla mia spalla e mi ha detto ” Mamma, allora non sono stupido come mi dicevano”….quella frase è stata alba di un nuovo percorso….in cui io mi sono scusata di non aver capito….dove insieme abbiamo camminato per affrontare un nuovo sconosciuto cammino…..Nel frattempo anche mia figlia ha avuto problemi a scuola …. minori di mio figlio….ci siamo subito attivati per la diagnosi…..ma non indicava DSA ma difficoltà fonologiche con richiesta di attenzione, e l’utilizzo di messi compensativi….la mestra di Aurora è stata molto più preparata di quelle di Niccolò e ci ha aiutato molto nelle difficoltà di Aurora…..ma intanto dovevamo capire come fare…..chi mi ha aiutato??? la scuola no!! perchè anche loro non sapevano poco o niente…..ho cominciato un nuovo percorso in cui mi sono documentata e grazie all’Aid di Prato e alle loro serate d’informazione dove specialisti della zona si mettono a disposizione per spiegare a noi genitori che brancoliamo nel buio…ho scoperto gruppi su facebook…dove ci si può confrontare tra genitori, psicologi, maestri, professori….ho scoperto tante tante informazioni….così mi sentivo che anche io dovevo fare qualcosa…..l’unica maniera in cui riesco ad esprimere ciò che ho dentro è scrivendo…perchè di persona sono sempre un po’ timida….quando sono davanti alle persone le parole non vogliono riaffiorare così velocemente della mia mente…. mi emoziono….e quindi scrivendo aldilà di un computer riesco a tirar fuori la mia anima, dietro un pennello, una matita da disegno, dietro una macchina fotografica, riesco esprimere me stessa…..ecco questo blog…che era nato qualche anno fa per altri motivi, per l’altra mia passione i viaggi in camper, in cui raccontavo i miei itinerari, le mie emozioni e le mie sensazioni, in cui le fotografie dei luoghi visitati potessero trasmettere ciò che ho provato in quei momenti, ma ho voluto modificare il mio blog con informazioni e aiuti per i DSA e ADHD ma anche per altre cose….poi a Marzo 2013, ho pensato perchè non utilizzare anche Facebook, che è il mezzo di comunicazione che ha aiutato pure me….ed ecco il gruppo DSA…TENDIAMO UNA MANO ALLA DISLESSIA …. che nasce per informarci e confrontarci sui DSA e non, credendo molto importante l’informazione anche per chi non ha a che fare con i disturbi specifici dell’apprendimento, in qui si possono trovare lin utili e informazioni.

 

CHI SONO ALLORA….SONO UNA MAMMA CHE HA SCOPERTO LA SUA DISLESSIA CON LA SCOPERTA DELLA DISLESSIA DI SUO FIGLIO……SONO UNA MAMMA CHE ADORA DISEGNARE, DIPINGERE, CREARE, FOTOGRAFARE….MA NON HA MAI POTUTO FARLO PERCHE’ QUALCUNO NON GLIELO HA PERMESSO….

come dice Pennac “…rassicurare i bambini che si credono stupidi, perché gliel’hanno fatto credere.

PER ME STESSA STO CERCANDO LA MIA STRADA PER POTER CREDERE IN ME A 40 ANNI…MA SOPRATTUTTO VOGLIO DARE AI MIEI FIGLI TANTA AUTOSTIMA PERCHE’ OGNUNO DI NOI VALE!!!!

Dietro tutta questa storia c’è tanta sofferenza come figlia, come alunna, come donna, come madre….ma in ogni mia caduta mi sono rialzata sempre più forte!!!

Adesso compierò 40 anni a Settembre e ieri mio figlio Niccolò (14 anni a Dicembre)  dopo tanta tantissima fatica e lavoro dietro ha completato il suo ciclo delle medie ….è stato promosso!! Mia figlia Aurora ( 10 anni a Settembre) dopo tanti mesi d’impegno anche extrascolastico è stata promossa con grande miglioramento …ed io sono orgogliosa di loro!!! ma la cosa che mi rende più felice è il sorriso che sono riuscita a non far perdere a mia figlia Aurora e il sorriso che sono riuscita a far ritrovare a mio Figlio Niccolò!!!

Chi sono?? sono una mamma <3

 

Vi voglio salutare con questi due filmati che ho trovato su youtube…..che per me sono molto significativi… un abbraccio!! Barbara!!

Leave a Reply